La prima nave gassiera al mondo è giunta in un porto artico


La prima nave gassiera al mondo è giunta in un porto artico. E' il Christophe de Margerie (Arc7) che trasporta 172,6 mila metri cubi di gas naturale liquefatto (GNL) ed ha completato il suo viaggio fino a Sabetta port (Yamal-Nenets Autonomous District) attraverso la rotta del Mare del Nord nel quadro delle prove in mare. La dogana ha approvato le procedure doganali e la cisterna sarà collocata all'ormeggio tecnologico destinato al carico di navi con GNL.

Il Christophe de Margerie nell'ambito del progetto strategico per l'energia russo Yamal LNG,  è il primo di 15 navi gassiere che può funzionare a temperature fino a meno 52 gradi Celsius e può passare attraverso il ghiaccio di spessore fino a 2,1 metri.

Per l'evento di assoluto richiamo, è attesa la partecipazione del leader russo Putin, che parteciperà in videoconferenza con Sabetta port.

La Yamal LNG Company sta costruendo un impianto per la produzione di gas naturale liquefatto con la capacità annuale di 16,5 milioni di tonnellate. Si prevede la sua operatività già nell'anno in corso.

Gli azionisti di Yamal LNG sono: Novatek (50,1%), Total (20%), la CNPC (20%) e Silk Road Fund (9,9%).
Immagini: www.shipspotting.com - www.marinelink.com


Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Se non interveniamo, il clima che verrà ci creerà una montagna di guai

Antartide: si profila una lotta epica nella caccia alle balene

Granny, l'orca secolare e suoi 100 giri del mondo

C'era una volta il Polo Nord

Idrogeno, la realtà della prossima generazione

L'ultimo oceano: il regno del pinguino

Qatargas, la mossa strategica sul gas liquefatto

Il riscaldamento globale nell'immaginario collettivo

Land grabbing senza pietà tra le tribù indigene del Borneo